venerdì 5 maggio 2017

E 120: Colorante usato nell'industria alimentare fatto con le carcasse degli insetti


Attenzione al colorante E120 (carminio): ecco gli alimenti che contengono insetti lo dice anche wikipedia …

https://it.wikipedia.org/wiki/Cocciniglia_(colorante)

Si tratta di un colorante ricavato da alcuni parassiti delle piante, le cocciniglie (da non confondere con la comune coccinella), appartenenti alla famiglia delle coccoidee, ed in particolare femmine della specie Dactylopius e della specie Kermes vermilio.

Questo insetto viene utilizzato per colorare alimenti, fibre tessili e altri materiali (come il colore di molte pitture) perché secerne un liquido molto denso e dal colore arancione/rosso intenso, che utilizza nel suo involucro esterno per proteggersi dai predatori.

Proprio questa colorazione brillante è ciò che l’uomo “estrae” dall’insetto, naturalmente uccidendolo in massa: basti pensare che per produrre 1 Kg di colorante servono 100.000 insetti.






COME SI OTTIENE IL COLORANTE:


Si macina il carapace degli insetti (di solito li si uccide essiccandoli) per ottenerne una polvere, che poi viene trattata con acqua calda per estrarne l’acido carminico, la molecola colorata.

Inoltre segnaliamo che questo colorante ha prodotto in molti casi reazioni allergiche, piu’ o meno gravi.




Ecco un elenco di alimenti che contengono questo colorante:




  • in alcune caramelle rosse, viola o rosa, m&m’s etc.
  • cioccolatini come lindt passion, etc.
  • nello yogurt come fruttolo, activia, vita snella, danito, etc.
  • marzapane
  • dolci ai frutti o colori rossi in generale – merendine varie, torte, paste, etc.
  • nel carne tipo salumi, salsicce, salamelle, hamburger, etc.
  • nelle gelatine
  • gelati
  • nelle bibite varie
  • succhi di frutta, maggior parte di succhi rossi
  • liquori, campari, bitter, alchermes, etc.
  • in confetti medicinali
  • in cosmetici come rossetto, dentifricio, etc.


Mondo Sporco 


Nessun commento:

Posta un commento