martedì 20 settembre 2016

Tutti gli ingredienti tossici nei cosmetici


Gli ingredienti potenzialmente dannosi si trovano in molti prodotti di ogni giorno per la cura della persona.


Non ve ne accorgete, ma ogni giorno siete esposti ad agenti potenzialmente cancerogeni ogni volta che entrate nel vostro bagno

Avete mai letto le etichette (inci) sulle confezioni di un deodorante, della crema da barba, dello shampoo, del dentifricio e colluttorio, ecc.?

E' una realtà che molti produttori usano determinati ingredienti chimici perchè sono economici e danno l'illusione di eseguire correttamente il loro compito. Nel sangue umano e nel tessuto adiposo sono state trovate più di 400 sostanze chimiche tossicheDal 1950 al 1989 l'incidenza complessiva di tumori (negli USA, dove è stato eseguito lo studio) è aumentata del 44%, di questo incremento meno del 25% è dovuto a tumori legati al fumo di sigaretta. I tumori infantili sono aumentati del 20%.
Oggi le generazioni del boom economico hanno una percentuale di tumori che è TRE volte quella dei loro progenitori. Nel 1901 il cancro era considerata una malattia rara, delle statistiche indicavano che UNA persona su OTTOMILA aveva il cancro. Oggi, secondo The American Cancer Society, una persona su tre ha il cancro (non conosco i dati italiani, ma credo non siano molto diversi).Quanti di questi tumori o altre gravi malattie sono collegati all'esposizione a sostanze chimiche? Dipende da quali "esperti" scegliamo di ascoltare, ma comunque anche organizzazioni governative hanno dovuto ammettere che ci sono almeno 880 composti chimici neurotossici (dannosi per il sistema nervoso) in prodotti per la cura della persona, cosmetici e profumi.

In un centro idrografico (dove si misura la caduta di pioggia e neve) si avverte gli operatori in merito all'utilizzo di due ingredienti che troviamo nei nostri prodotti. Una soluzione che questi operatori usano è composta da circa 80% di acqua, 20% di propylene glycol e meno dell'1% di mineral oil. Quando è il momento di smaltire la soluzione sono obbligati ad indossare guanti, occhiali, e abbigliamento protettivo. Deve essere versata in un recipiente etichettato come "rifiuto pericoloso" con indicazioni della sua pericolosità per la salute e per l'ambiente. Il fatto è questo: quando questi lavoratori ritornano a casa dal lavoro, sono liberi di fare una doccia con sapone e shampoo contenenti concentrazioni di propylene glycol più alte di quelle delle soluzioni che hanno appena maneggiato con cautela. Se era "pericoloso" sul lavoro, perchè è sicuro a casa?

La seguente è una lista degli ingredienti che sono stati indicati come dannosi alla salute, sono contenuti in molti prodotti per la cura della persona e della pelle. Anche in prodotti di marche molto costose. Il loro nome viene indicato senza traduzione, così come è scritto sulle etichette.


Attenzione sempre all'inci (ingredienti)


Alcohol (Isopropyl): come solvente e denaturante (una sostanza tossica che modifica le qualità naturali di un'altra sostanza), l'alcohol si trova nelle tinture leggere per capelli, creme per le mani, dopobarba, profumi e molti altri cosmetici. E' una sostanza derivata del petrolio ed è usata anche come antigelo e come solvente. Secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, l'ingestione può causare emicrania, capogiri, depressionementale, nausea, vomito, narcosi e coma.

DEA (diethanolamine), MEA (monoethanolamine) e TEA (triethanolamine). DEA e MEA sono di solito elencate sulle etichette assieme al composto neutralizzato, così cerca nomi come Cocamide DEA o MEA, Lauramide DEA e così via. Sono composti chimici conosciuti per formare nitrati e nitrosamine (agenti causa-cancro). Sono usate quasi sempre in prodotti che fanno schiuma, inclusi bagnoschiuma, shampoo, saponi, ecc. Applicazioni ripetute di prodotti a base DEA hanno provocato una maggiore incidenza dei tumori al fegato e rene (Dott. Samuel Epstein, Univ. Illinois). All'università di Bologna dei tests hanno trovato che i TEA sono i sensibilizzatori usati più frequentemente nei cosmetici, gel, shampoo, creme, lozioni, ecc.

Coloranti: secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, "....molti coloranti provocano sensibilità e irritazioni alla pelle..... l'assorbimento di certi colori può provocare esaurimento di ossigeno nel corpo e morte." Su una rivista: ...i coloranti che sono usati nei cibi, medicinali e cosmetici, sono ottenuti dal catrame di carbone." Ci sono molte controversie rispetto il loro uso, comunque studi sugli animali hanno dimostrato che sono quasi tutti agenti cancerogeni.

Profumi: molti deodoranti, shampoo, creme solari, creme per la pelle e il corpo, prodotti per bambini contengono profumi. Molti dei componenti dei profumi sono cancerogeni o altrimenti tossici. La voce profumi in un'etichetta può indicare la presenza fino a 4000 diverse sostanze. Quasi tutte sono sintetiche. I sintomi riportati sono: emicrania, capogiri, eruzioni cutanee, scolorimento della pelle, tosse violenta e vomito e reazioni allergiche della pelle. Osservazioni cliniche hanno dimostrato che l'esposizione a certe fragranze può avere effetti sul sistema nervoso centrale, causando depressione, iperattività, irritabilità e altri cambiamenti del comportamento.

Mineral oil: usato in molti prodotti per la cura personale, l'olio per bambini è 100% mineral oil, questo ingrediente riveste la pelle come una pellicola di plastica, disgregando la barriera naturale della pelle ed impedendo la sua capacità di respirare ed assorbire l'umidità e i nutrienti. Come maggior organo per l' espulsione, è vitale che la pelle sia libera di liberare le tossine. Ma l'olio minerale impedisce questo processo, permettendo alle tossine di accumularsi, così da provocare acne e altre malattie. Rallentando le funzioni della pelle e il normale sviluppo delle cellule, si ottiene un suo prematuro invecchiamento.

Polyethylene Glycol (PEG): è usato negli smacchiatori per sciogliere olio e grasso. Un numero dopo PEG indica il suo peso molecolare, che influenza le sue caratteristiche. Vista la sua efficacia, è utilizzato nei pulitori caustici (spray) per forno, così come lo troviamo in molti prodotti per la cura personale. Non è solo potenzialmente cancerogeno, ma contribuisce allo smantellamento della capacità della pelle di assorbire l'umidità e i nutrienti, lasciando il sistema immunitario vulnerabile.

Propylene Glycol (PG): come tensioattivo o agente imbibente e solvente, è in effetti l'ingrediente attivo negli antigeloNon c'è differenza fra quello usato nell'industria e quello nei prodotti per la cura della persona. L'industria lo utilizza per scomporre le proteine e la struttura cellulare. Lo possiamo trovare in molti prodotti per make-up, per capelli, lozioni, dopobarba, deodoranti, colluttori, dentifrici ed è usato persino nell'industria alimentare. In quest'ultimo caso le avvertenze per l'uso del prodotto sono quelle di evitare il contatto con la pelle perchè ilPG porta conseguenze tipo anormalità al cervello, al fegato e reni. Non si trovano avvertenze invece su prodotti come deodoranti, dove la concentrazione è maggiore che in molte applicazioni industriali.

Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Sulfate (SLES): usati come detergenti e tensioattivi, questi composti affini si trovano negli shampoo per auto, nei prodotti per pulire i pavimenti dei garages e negli sgrassatori dei motori, sia come ingredienti principali ampiamente usati nei cosmetici, dentifrici, balsamo per capelli, e in circa il 90% degli shampoo e prodotti che schiumano. Il Journal of the American College of Toxicology dichiara che il SLS danneggia la formazione degli occhi nei giovani, causando danni permanenti e irritazioni ed è legato alla formazione della cataratta. Altri ricercatori ne hanno messo in evidenza la pericolosità, dato che può danneggiare il sistema immunitario e, quando unito a altre sostanze chimiche, può essere trasformato in nitrosamine, una classe di potenti cancerogeni che provocano l'assorbimento da parte del corpo di nitrati, molto di più che mangiando alimenti da questi contaminati. E' stato dichiarato uno dei più pericolosi fra tutti gli ingredienti dei prodotti per la cura della persona. Penetrando attraverso la pelle manterrà dei livelli residui nel cuore, fegato, polmoni e cervello.

Urea (Imidazolidinyl) e DMDM Hydantoin: sono due dei molti conservanti che rilasciano formaldeide. Secondo la Mayo Clinic, la formaldeide può irritare l'apparato respiratorio, causare reazioni alla pelle e innescare palpitazioni cardiache. Inoltre può causare dolori articolari, allergie, depressione, emicranie, dolori al petto, infezioni agli orecchi, fatica cronica, capogiri, perdita di sonno, asma, può aggravare la tosse e raffreddori. Altro possibile effetto della formaldeide è l'indebolimento del sistema immunitario e il cancro. Ingredienti che rilasciano formaldeide sono molto comuni in quasi tutte le marche di prodotti per la pelle, il corpo e i capelli, antitraspiranti e lacca per unghie. 

Triclosan: l'ultima mania nell'arsenale delle sostanze chimiche antibatteriche, che troviamo nei detergenti, detersivi liquidi per piatti, saponi, deodoranti, cosmetici, lozioni, creme e persino dentifrici. E' stato registrato come pesticida, assegnandogli un alto indice di rischio per la salute umana e l'ambiente. La sua struttura molecolare e la formula chimica sono simili a quelle di una delle sostanze più tossiche esistenti: la diossina. Il processo di fabbricazione del triclosan può produrre diossina, la quale ha un enorme grado di tossicità, parti per trilioni (mille miliardi): una goccia diluita in 300 piscine olimpioniche!! Il triclosan appartiene ad una classe di sostanze chimiche sospettate di provocare il cancro. Esternamente può provocare irritazioni alla pelle. Internamente, può portare a sudori freddi, collasso circolatorio, convulsioni, coma e morte. Se accumulato nei grassi corporei fino a livelli tossici, danneggia il fegato e i polmoni, può causare paralisi, sterilità, soppressione delle funzioni immunitarie, emorragie al cervello, diminuzione della fertilità e funzioni sessuali, problemi cardiaci e coma. Usare il triclosan giornalmente dai prodotti per la casa fino a saponette per bambini e dentifrici, può essere quanto meno imprudente.

Aluminium: c'è un significativo e provato orientamento nei riguardi dell'incidenza del morbo di Alzheimer fra gli utilizzatori (di lungo termine) di antitraspiranti a base di aluminium. Nonostante ciò anche le marche maggiori continuano ad usare aluminium come ingrediente principale.

Clorpirifos: Viene usato normalmente come disinfestante nei parchi e nei giardini delle città italiane e sicuramente viene impiegato anche nella nostra provincia. Si tratta del Clorpirifos, un pericolosissimo pesticida che causa ipereccitazione del sistema nervoso, soprattutto nei bambini. Il potente veleno, vietato negli Usa, è invece molto diffuso in Italia per la cura del verde (è presente nei comuni disinfestanti) e per il trattamento di frutta e verdura. Legambiente, denunciandone la nocività, chiede ai sindaci italiani di vietare l'uso del pesticida almeno nei parchi pubblici e nelle coltivazioni di prodotti alimentari.

In questo motore di ricerca potete consultare tutti gli ingredienti che volete QUI

Il Biodizionario vi da la risposta immediata sul contenuto di prodotto, che cos’è e se va bene oppure dannoso. 


     
Molto dannoso
 Dannoso
Poco dannoso
Accettabile
Va bene

    

     





LISTA DEGLI INGREDIENTI PIU' DANNOSI



 Qui sotto troverete un esempio di una crema di marca per il viso. Contiene addirittura 13 ingredienti nocivi.

  PEG-(tutti tipi di PEG)
  CYCLOMETHICONE       antistatico / emolliente / umettante / solvente / 
  DIMETHICONE       antischiuma / emolliente
  GLYCOL STEARATE       emolliente / emulsionante / opacizzante / ...
  CARBOMER       stabilizzante emulsioni / viscosizzante
  HYALURONIC ACID       antistatico / umettante
  SODIUM METHYLPARABEN       preservante
  IMIDAZOLIDINYL UREA       conservante
  DISODIUM EDTA       sequestrante / viscosizzante
  ISOPROPYLPARABEN       conservante
  BHA       antiossidante
  BHT       antiossidante
Vi rendete conto cosa state spalmando sulla vostra pelle?






Qui sotto troverete un esempio di uno shampoo per capelli di una marca molto conosciuta e costosa. Contiene addirittura 16 ingredienti nocivi.
  SODIUM LAURETH SULFATE       tensioattivo
  DIMETHICONE       antischiuma / emolliente
  LAURETH-2      emulsionante / tensioattivo
  PPG – 5 …- (tutti PPG!!!)   emolliente / emulsionante / viscosizzante / tensioattivo
  CETETH-20 – (tutti CETETH!!!)       emulsionante / tensioattivo
  COCAMIDE MIPA       emulsionante / stabilizzante emulsioni / tensioattivo / …
  POLYQUATERNIUM-10      antistatico / filmante
  SODIUM METHYLPARABEN       preservante
  CARBOMER       stabilizzante emulsioni / viscosizzante
  BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL      Allergene del profumo
  LINALOOL      Allergene del profumo
  ISOBUTYLPARABEN       conservante   
  PROPYLPARABEN      conservante
  CITRONELLOL      Allergene del profumo / additivo
  HYDROXYSOHEXYL 3 CYCLOHEXENE CARBOXALDEHYDE   Allergene del profumo
  GERANIOL      Allergene del profumo / additivo
Vi rendete conto con cosa vi state lavando?





  Qui sotto troverete un esempio di uno balsamo  per capelli ( Hair Conditioner) di una marca molto conosciuta e costosa. 
Contiene addirittura 8 ingredienti nocivi. 
  STEARYL ... CHLORIDE       antistatico
  CETEARETH-33       emulsionante
  AMODIMETHICONE       antistatico
  HYDROXYPROPYLTRIMONIUM HYDROLYZED WHEAT PROTEIN       antistatico
  CHLORHEXIDINE DIHYDROCHLORIDE       conservante
  PVP - (tutti PVP !!!)    antistatico / legante / stabilizzante emulsioni / filmante
  CETRIMONIUM CHLORIDE       conservante
  CI 6885       colorante cosmetico






 Qui sotto troverete un esempio di un  bagno-doccia di marca molto diffusa presa a caso su ebay. Contiene addirittura 11 ingredienti nocivi e solo 4 buoni.
  SODIUM LAURETH SULFATE       tensioattivo
  LAURYL GLUCOSIDE      Tensioattivo nonionico dolce
  COCAMIDE MIPA     emulsionante/stabilizzante emulsioni/tensioattivo/ viscosizzante
PARFUM/FRAGRANCE - di origine sintetica
  POLYSORBATE 20      emulsionante / tensioattivo
  GLYCERIN       denaturante / umettante / solvente
  LAURAMIDE MEA      antistatico / viscosizzante
  DISODIUM LAURETH SULFOSUCCINATE       tensioattivo
  SODIUM LAURYL SULFOACETATE       tensioattivo
  PPG-5-CETETH-20      emulsionante / tensioattivo
  BENZOIC ACID       conservante
  DISODIUM EDTA       sequestrante / viscosizzante
  PHENOXYETHANOL      conservante
  PHOSPHORIC ACID      agente tampone
  METHYLDIBROMO GLUTARONITRILE      conservante

Vi rendete conto con cosa vi state lavando?





Mondo Sporco 

© copyright riservati

Per un eventuale pubblicazione su altre pagine si prega di citare la nostra fonte e sopratutto di non modificare il titolo. Grazie.


VEDI ANCHE:

Il Fluoro e' altamente Tossico ! 

E lo mettono nei dentifrici e nell'acqua













Nessun commento:

Posta un commento